Importante: Questo sito non pretende di possedere la verità. Il lettore dovrebbe essere in grado di usare discernimento, esaminando attentamente le Scritture per vedere se queste cose sono così. (Atti 17:11)

1 2 3 4 5 6

Russia
vandalism
La decisione della Corte Suprema ha causato un grave atto di intolleranza religiosa a San Pietroburgo

Poche ore dopo che la Corte Suprema russa ha annunciato la decisione di liquidare il centro dei Testimoni di Geova, tardi la sera del 20 aprile 2017, un gruppo di uomini ha guidato due autovetture al più grande edificio di culto dei Testimoni di Geova a San Pietroburgo, situato sulla Kolomyazhsky Prospekt. Hanno parcheggiato le automobili di fronte all'edificio. Uno dei visitatori, gridando insulti alla religione dei Testimoni di Geova e la minaccia di danni fisici, ha gettato dei ciottoli sulla facciata dell'edificio, compresa la porta e le finestre di vetro. La chiesa ha subito danni significativi.

Tale sviluppo di eventi è stato predetto da avvocati che hanno parlato in tribunale. Poco prima di quel giorno, durante il dibattito, Maxim Novakov, che rappresenta il centro dei Testimoni di Geova, ha predetto che la corte potrebbe provocare un'ondata di violenza contro i Testimoni: dal danno alla proprietà agli attacchi ai credenti motivati ​​dall'odio religioso. Queste sono le conseguenze inevitabili del fatto che persone pacifiche sono classificate come criminali pericolosi.
RUSSIAN CASE
img_2692-1
img_2846-1
La Corte suprema russa vieta l’attività dei Testimoni di Geova

La Corte Suprema ha deciso di liquidare l'organizzazione religiosa centralizzata dei Testimoni di Geova in Russia e tutte le 395 organizzazioni religiose locali di questa religione.

Lo ha stabilito la Corte suprema di Mosca che ne ha bandito l’attività definendo la loro organizzazione religiosa “estremista” e ne ha sequestrato i beni a favore dello Stato. La Corte suprema russa ha così accolto una richiesta del ministero della Giustizia. L’organizzazione religiosa ha fatto sapere che impugnerà la sentenza.

I credenti hanno già iniziato a preparare una denuncia all'istanza di appello (il comitato composto da tre giudici della Corte Suprema), che dovrebbe essere considerato entra un mese.
Forum 18
police_russia
RUSSIA: Molestie da parte della polizia, mentre la Corte Suprema considera il divieto

La Corte Suprema di Russia dovrebbe riprendere in considerazione il divieto totale delle attività dei Testimoni di Geova il 12 aprile. Già la polizia, in diverse città, ha interrotto il loro culto. Il noleggio di una sala da una comunità di Mosca per celebrare la loro principale commemorazione annuale è stato annullato dopo una visita del FSB.
Victoria Arnold, Forum 18
News
Russia_Trial
L’ultime decisione su i Testimoni di Geova in russia è ancora un altro duro colpo per l'organizzazione religiosa

L’Agenzia di Stampa Russa riporta che la decisione della Corte del comune di Birobidzhan di mettere al bando i Testimoni di Geova sarà accolta. Un processo del ministero della Giustizia si sta impegnando per vietare del tutto la religione dei Testimoni di Geova.
Quanto segue è una dichiarazione dall’Ufficio della Pubblica Informazione per i Testimoni di Geova:
Nella seconda giornata del processo, la Corte Suprema della Federazione Russa ha continuato a esaminare un reclamo da parte del Ministero della Giustizia di liquidare il Centro Amministrativo dei Testimoni di Geova in Russia. La giornata si è conclusa con una pausa fino a Venerdì 7 Aprile 2017, alle ore 10.00 Durante la sessione, il giudice della Corte Suprema e gli avvocati dei Testimoni di Geova sono stati in grado di interrogare il rappresentante del Ministero della Giustizia, chiedendogli di produrre la prova che I Testimoni di Geova sono estremisti - la base dell’accusa. Il ministero della Giustizia non è stato in grado di fornire delle prove a sostegno delle loro affermazioni, come ad esempio che non riescono a prendere misure efficaci contro l'estremismo. Il ministero della Giustizia, inoltre, non ha potuto sostanziare le accuse per quanto riguarda la letteratura dei Testimoni. Ad esempio, è stato stabilito che la letteratura dei Testimoni vietata in Russia non è stato distribuita nel paese per anni, e tra gli esperti legali, non c'era un consenso sul fatto che la loro letteratura deve essere considerata estremista. Il ministero non ha potuto dimostrare che reati sono stati mai commessi sotto l'influsso della letteratura dei Testimoni. A un certo punto durante il processo, il giudice che presiede ha chiesto al rappresentante del Ministero della Giustizia, “Se sta chiedendo il divieto per i Testimoni di Geova, questo significa che i fedeli che si riuniscono per la preghiera sarebbe sotto la minaccia di un procedimento penale?” Il ministero della Giustizia ha risposto, “Sì, se il giudice li trova colpevoli di violazioni di cui all'art. . 282,2 del codice penale russo”. David A. Semonian, un portavoce dei Testimoni dalla sede mondiale a New York, spiega: “Era chiaro dall’udienza di oggi che il Ministero della Giustizia non ha alcuna base per i suoi reclami contro la nostra organizzazione.” E aggiunge: “Ma notiamo anche l'ammissione del Ministero della Giustizia. Ci auguriamo che la Corte Suprema conferma la giustizia e impedisce questa violazione dei nostri diritti umani fondamentali”.
News
La Corte suprema della Russia ratifica la messa al bando dei Testimoni di Geova

MOSCA (AP) - La Corte Suprema russa ha confermato la decisione di una città russa di bandire i Testimoni di Geova come un gruppo estremista.

La decisione è arrivata Giovedì durante un processo del ministero della Giustizia volto a vietare completamente l'organizzazione religiosa in Russia.

Prima della sentenza, David A. Semonian, un portavoce presso la sede mondiale a New York, ha detto che il gruppo spera che "la Corte Suprema di Russia difenderà i diritti dei nostri compagni di fede in Russia di svolgere liberamente il loro culto pacifico."
News
La Corte Suprema russa ha respinto la domanda riconvenzionale dei Testimoni di Geova per il loro riconoscimento come vittime di repressione politica

Mosca, 5 aprile Interfax - La Corte Suprema russa, dopo aver ascoltato gli argomenti delle parti, ha deciso di non accettare la domanda riconvenzionale presentata dai Testimoni di Geova della Russia in vista del riconoscimento della loro organizzazione come vittima di repressione politica.

“Rifiutiamo di accettare la richiesta. Le regole sulla competenza della Corte non prevedono l'accettazione di una domanda riconvenzionale. Allo stesso tempo, eserciteremo un controllo giurisdizionale sulla legittimità del lavoro del Ministero della Giustizia sulla base delle obiezioni scritte del richiedente” ha detto il giudice. Un rappresentante dell'organizzazione ha detto in precedenza in tribunale: "Stiamo chiedendo di sentire la nostra domanda riconvenzionale, chiedendo il riconoscimento dell’organizzazione religiosa russa dei Testimoni di Geova come una vittima della repressione politica e il riconoscimento delle persecuzioni politiche e le misure adottate dal Dipartimento di Giustizia contro di noi come illegale ".

Aveva chiesto che la richiesta dell'organizzazione sia ascoltata con la richiesta del Dipartimento di Giustizia.

La Corte Suprema russa ista prendendo questo mercoledì in considerazione la questione del riconoscimento dei Testimoni di Geova della Russia come un'organizzazione estremista e il divieto delle sue attività sul territorio della Russia sotto una causa amministrativo presentato dal Ministero della Giustizia russo.

L'organizzazione religiosa ha presentato la richiesta il 15 marzo, quando l'opera dei Testimoni di Geova è stata sospesa per attività estremiste su ordine del Ministero della Giustizia fino all'udienza della causa presso la Corte Suprema.
e-watchman
702017108_univ_lsr_lg
i Testimoni di Geova rispondono al divieto religioso della Russia

Secondo la definizione legalistica della Russia, i Testimoni di Geova sono una setta estremista. Ma lo stesso si poteva dire dei primi cristiani. I Testimoni di Geova sono accusati di spezzare le famiglie. Perché dovrebbero negarlo? Non disse Gesù in Matteo 10:34-37: “Non pensate che io sia venuto a mettere pace sulla terra; non sono venuto a mettere pace, ma spada. Poiché sono venuto a causare divisione, ponendo un uomo contro suo padre, e la figlia contro sua madre, e la giovane nuora contro sua suocera. In realtà, i nemici dell’uomo saranno quelli della sua propria casa. Chi ha più affetto per padre o madre che per me non è degno di me; e chi ha più affetto per figlio o figlia che per me non è degno di me.”?
News
KAZAKISTAN: gli avvocati sono ora oggetto di un processo per aver difeso il loro cliente

Di Felix Corley, Forum 18

I due avvocati di un testimone di Geova ora sotto processo ad Astana sono sotto indagine penale. L'investigatore della polizia segreta KNB li accusa di "rivelare informazioni da un'indagine preliminare" facendo appello al presidente Nazarbayev perché la causa contro il loro cliente venga interrotta.


1 2 3 4 5 6



Please check this page to read our privacy policy and our use of cookies
This website may use cookies to give you the very best experience. If you continue to visit it, you consent to this - but if you want, you can change your settings in the preferences of your web browser at any time.