Importante: Questo sito non pretende di possedere la verità. Il lettore dovrebbe essere in grado di usare discernimento, esaminando attentamente le Scritture per vedere se queste cose sono così. (Atti 17:11)


Come mai Gesù è chiamato figlio di Davide?
D: Dato che Geova Dio è il padre di Gesù, com’è che Matteo 1:1-16 elenca la genealogia di Gesù dicendo che è apparentato a Giuseppe? Giuseppe non ha mai avuto rapporti con Maria fino alla nascita di Gesù, e quindi, geneticamente parlando, non ha avuto nessuna parte nel concepimento di Gesù. E così, come può essere figlio di Davide, figlio di Abraamo? Maria era anche lei della casa di Davide? O il semplice fatto di essere il figliastro di Giuseppe era sufficiente per compiere la profezia?

R: Sì, entrambi erano della stirpe di Davide. La genealogia nel primo capitolo di Matteo è quella di Giuseppe, però il terzo capitolo di Luca elenca un’altra genealogia. Anche se menziona Giuseppe come padre di Gesù, tutti gli antenati sono diversi da quelli elencati in Matteo. La ragione è che Luca elenca la genealogia di Maria. Se non parla di Maria, è perché solo gli uomini sono presi in considerazione, anche se l’albero genealogico è il suo

Così, luca 3:23, dice: “Gesù stesso, quando cominciò la sua opera, aveva circa trent’anni, essendo figlio, come si credeva, di Giuseppe,figlio di Eli…”

Il medico Luca, che aveva assicurato il suo amico Teofilo che avrebbe scritto il suo vangelo riportando tutte le cose con cura, a quanto pare ha cercato l’ascendenza di Maria nei registri pubblici e pubblicò esattamente quello che aveva trovato. Naturalmente, se la storia della nascita non dice che Giuseppe era semplicemente il patrigno di Gesù, Luca si è sentito in dovere di precisare che, secondo l’opinione pubblica, Giuseppe era il padre di Gesù.

Senza alcun dubbio, sembra che Geova non voleva che qualcuno fosse in grado di mettere in questione la legittimità di Gesù come figlio di Davide, visto che entrambi i suoi genitori erano suoi discendenti, Maria tramite Natan, il figlio di Davide, e Giuseppe tramite Salomone e il lignaggio reale.


La potenza dell’Altissimo
Geneticamente parlando, è vero che Giuseppe non era il padre biologico di Gesù. Tuttavia, Maria era la sua madre biologica. Come padre di Gesù, Geova non si limitò a convertire il suo figlio celeste in un embrione, impiantandolo nel seno di Maria, come si fa oggi con l’impianto embrionale. E se siamo sicuri che Dio non ha agito così, è semplicemente perché era necessario che Gesù fosse legato alla razza umana, e non solo un uomo indipendente, il risultato di un ceppo esotico. Se Gesù doveva subire una morte sostituiva per i discendenti di Adamo, doveva essere ad essi correlato. Questo era un principio sancito della legge mosaica, che permetteva ad un uomo di riacquistare un parente stretto dalla schiavitù.Quindi, per compiere questo aspetto della legge, Gesù doveva essere un parente stretto dei figli di Adamo. Tuttavia, il trucco era che doveva essere senza peccati. (Ecco alcune informazioni sulla ricompra.)

C’era un solo modo perché funzioni: Geova doveva fecondare miracolosamente un uovo di Maria con un spermatozoo impresso con la forza vitale del suo celeste figlio. Dio ha dovuto fare in modo che l’embrione non sia contaminato dai geni difetti di Maria dovuto al peccato. Ovviamente, è stato fatto nel modo descritto dall’angelo quando disse a Maria: “Lo spirito santo verrà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Per questa ragione dunque quello che nascerà sarà chiamato santo, Figlio di Dio”. In questo modo, Gesù sarebbe, per così dire, innestato alla razza umana attraverso il materiale genetico di Maria.

Quindi, non solo Gesù era apparentato all’umanità, e dunque, figlio dell’uomo, ma era anche il discendente di Davide, e questo gli ha dato diritto al trono di Israele.

Ecco alcune altre informazioni nell'enciclopedia “Perspicacia” sotto il tema genealogia.

Link verso l'articolo originale (in inglese)

Come commentare con Disqus?
Puoi usare un account Disqus. Clicca sul logo Disqus e segui le istruzioni.
Puoi commentare come ospite: clicca “I’d rather post as a guest” e segui le istruzioni.
Puoi usare il tuo account Google, Twitter o Facebook.
Per il momento, i commenti non sono moderati, finché si usa il buon senso e sono rispettate le leggi in vigore. Nota comunque che la moderazione può avvenire a posteriori.


Please check this page to read our privacy policy and our use of cookies
This website may use cookies to give you the very best experience. If you continue to visit it, you consent to this - but if you want, you can change your settings in the preferences of your web browser at any time.