Importante: Questo sito non pretende di possedere la verità. Il lettore dovrebbe essere in grado di usare discernimento, esaminando attentamente le Scritture per vedere se queste cose sono così. (Atti 17:11)


“All’uomo terreno appartengono le disposizioni del cuore” – Proverbi 16:1
Non è affatto insolito che un eletto e unto di Geova diventi orgoglioso e presuntuoso, anche se in precedenza era umile. Ad esempio, Geova scelse il giovane Saul tra tutti gli uomini in Israele per diventare re sopra il suo popolo Israele. Perché Saul? Che qualità speciale ha visto Geova in lui? La Bibbia ci dice che "non c’era nessun uomo dei figli d’Israele che fosse più bello di [Saul]; dalle spalle in su era più alto di tutto il popolo". (1 Samuele 9: 2,) Fu per il suo aspetto fisico che Dio scelse Saul? No, non solo, perché c'era qualcosa di più importante che Geova vide in lui, come Samuel più tardi ricordò a Saul: "Non fu quando eri piccolo ai tuoi propri occhi che fosti capo delle tribù d’Israele, e Geova ti ungeva come re su Israele?” (1 Samuele 15:17) L'umiltà di Saul lo rendeva speciale agli occhi di Dio, eppure, sebbene il suo bell'aspetto lo avesse reso popolare con i suoi compagni israeliti, era la benedizione di Dio che gli è montato alla testa in modo che egli divenne in breve tempo presuntuoso, perché non solo egli eresse un monumento per se stesso, ma anche non seguì le istruzioni specifiche di Dio. (1 Samuele 15:12, 22, 23)

Ma Geova non si accorge quando una persona prealabilmente umile si rivela ora presuntuosa, diventando autosufficiente e ribelle? Non dice la Scrittura che Dio "conosce i sentimenti e i pensieri segreti dell'uomo"? Può Geova essere ingannato? (Geremia 17:10; TILC) Vediamo un altro esempio, quello di Geroboamo, servo del re Salomone. Sebbene il re di Salomone fosse stato scelto da Geova per sostituire il padre David sul trono, e nonostante fosse stato benedetto, tuttavia, apostatò quando diventò vecchio e costruì alti luoghi per le sue mogli straniere per adorare i loro dèi stranieri, agendo in violazione diretta dei comandi di Dio. (Esodo 34:12-16; Neemia 13:26) Di conseguenza, Geova scelse Geroboamo per regnare su dieci delle tribù d’Israele; lasciando solo le tribù di Giuda e di Beniamino ai figli di Salomone. Eppure, anche Geroboamo si ribellò contro Geova quasi subito dopo fu diventato re, creando la propria religione e stabilendo il culto del vitello. Che azioni scioccanti! Infatti, le dieci tribù, su cui Dio lo aveva consacrato come re, non tornarono mai al vero culto, In seguito, Geova fece montare gli Assiri contro di loro per distruggere le loro città e portarli in esilio. (1 Re 11:26-35; 12:25-33)
La Scrittura dice che "il cuore è più ingannevole di qualunque altra cosa ed è difficile da correggere". E chiede: "Chi lo può conoscere?" (Geremia 17: 9) Sicuramente Geova può conoscerlo. Ma perché, allora, molti dei suoi eletti e unti, che partono bene, si ribellano contro di lui? Perché avrebbe scelto tale persona in primo luogo? E come possiamo, personalmente, assicurarci che anche noi non seguiamo lo stesso percorso disastroso di lasciare Geova?
L'apostolo Paolo ci dice cosa ci aiuterà, come è stato aiutato anche lui: "Come apostolo di Dio, vi metto in guardia uno per uno: siate onesti nel concetto che avete di voi stessi, secondo la misura della fede, che Dio vi ha dato”. (Romani 12:3; La Parola è Vita) Geova benedice i suoi fedeli servitori, perché prende nota dell'amore che mostriamo per il suo nome e il nostro amore per la sua parola di verità. Gesù disse: "veramente, il Padre cerca tali adoratori". (Giovanni 4:23) Quando ci godiamo le benedizioni di Dio, possiamo interpretare questo come prova che abbiamo più fiducia di altri nella nostra congregazione. Forse riportiamo più tempo trascorso nel lavoro di predicazione di altri, il che può essere riconosciuto dagli anziani dal podio. Se questo è vero nel tuo caso, non ti fa sentire bene? Soprattutto quando questo è seguito da applausi? (questa è una delle conseguenze negative di segnalare le ore di predicazione) Però, quale é spesso il risultato quando questo continua per un certo periodo di tempo? La persona così lodata può cominciare a considerarsi più "matura spiritualmente" rispetto agli altri, il che sarebbe un caso chiaro di "giudicare" i nostri fratelli, cosa contro la quale Gesù ci ha messo in guardia. (Matteo 7:1-5; Romani 14:4, 10-12; Galati 6:4) Inoltre, altri possono essere attratti da una persona così "spiritualmente matura"; questo può comportare la formazione di cricche, qualcosa che Giacomo chiama "distinzioni di classe", "prendere decisioni malvagie", “commettete un peccato". (Giacomo 2: 4, 9)
Possiamo constatare che un buon inizio in una persona può diventare disastroso alla fine. Geova non ci giudica da ciò che possiamo fare in futuro, ma dalla persona che siamo adesso. Ecco perché ci dice: "Quando io dico al giusto: ‘Positivamente continuerai a vivere’, ed egli stesso realmente confida nella sua propria giustizia e commette ingiustizia, tutti i suoi propri atti giusti non saranno ricordati, ma per la sua ingiustizia che ha fatto, per questo morirà. E quando io dico al malvagio: ‘Positivamente morirai’, ed egli realmente si ritrae dal suo peccato ed esegue diritto e giustizia, [e] il malvagio rende la medesima cosa impegnata, ripaga le medesime cose prese mediante rapina, [e] realmente cammina nei medesimi statuti della vita non facendo ingiustizia, positivamente continuerà a vivere. Non morirà. Nessuno dei suoi peccati con i quali ha peccato sarà ricordato contro di lui. Ha praticato diritto e giustizia. Positivamente continuerà a vivere”. (Ezechiele 33:13-16)
Geova creò l'uomo con il dono della libertà di scelta. Spetta a noi scegliere ciò che facciamo, sia buono che cattivo; ma questa libertà di scelta porta con sé responsabilità e conseguenze. Geova vuole che scegliamo ciò che è buono e giusto. Perciò ci insegna a trarre vantaggio, proprio come i bambini che ascoltano i loro genitori premurosi traggono beneficio dalla loro guida. (Deuteronomio 30:19,20; Proverbi 22:6; Isaia 48:17-19) Poiché siamo tutti giudicati e ritenuti responsabili individualmente secondo le nostre azioni, tutti noi dobbiamo decidere quale tipo di persona diventiamo;, proprio come dice la Scrittura: "All’uomo terreno appartengono le disposizioni del cuore". (Proverbi 16:1, Rivelazione 22:12) "Mantenetevi nell’amore di Dio, mentre aspettate la misericordia del nostro Signore Gesù Cristo in vista della vita eterna". (Giuda 21)

Come commentare con Disqus?
Puoi usare un account Disqus. Clicca sul logo Disqus e segui le istruzioni.
Puoi commentare come ospite: clicca “I’d rather post as a guest” e segui le istruzioni.
Puoi usare il tuo account Google, Twitter o Facebook.
Per il momento, i commenti non sono moderati, finché si usa il buon senso e sono rispettate le leggi in vigore. Nota comunque che la moderazione può avvenire a posteriori.


Please check this page to read our privacy policy and our use of cookies
This website may use cookies to give you the very best experience. If you continue to visit it, you consent to this - but if you want, you can change your settings in the preferences of your web browser at any time.