Importante: Questo sito non pretende di possedere la verità. Il lettore dovrebbe essere in grado di usare discernimento, esaminando attentamente le Scritture per vedere se queste cose sono così. (Atti 17:11)


La scossa continua: il vulcano più pericoloso del Messico ha eruttato in modo spettacolare
Questo articolo è stato trovato sul sito endoftheamericandream.com.
È interessante notare che l'autore fa il parallelo con la profezia di Gesù in Matteo 24 e chiede ai suoi lettori per il loro punto di vista su questo argomento.
Questo significa che ci sono altre persone oltre che i Testimoni di Geova che sono in grado di precipitare il loro sguardo verso le cose profonde di Dio? Tuttavia, questo non è ciò che l'Organizzazione pretende quando sostiene che la verità può venire solo attraverso il canale dell'auto-nominato Schiavo Fedele e Discreto.

iu
Più di 25 milioni di persone vivono vicino a Mt. Popocatépetl, tra cui 18 milioni di abitanti di Città del Messico. A 2:32, ora locale, nella mattinata di lunedì (18 aprile 2016, ndr), il vulcano più pericoloso in Messico tornato in vita in modo spettacolare, il che ha portato molti esperti a essere estremamente preoccupati per ciò che è a venire. Popocatépetl è una parola Azteca, che significa “montagna fumante” e gli storici ci dicono che un tempo intere città azteche sono state sepolte nel fango surriscaldato del vulcano. Infatti, le colate di fango che si sono surriscaldate sono state così profonde, che piramidi azteche sono state sepolte. Una vera eruzione del Mt. Popocatépetl sarebbe un disastro a differenza di tutto ciò che il Messico moderno non ha mai sperimentato prima, e dato quello che sta accadendo in Ecuador, Giappone e Yellowstone durante l'ultima settimana, credo che c’è un sacco di motivi per preoccuparsi.

Nel frattempo, i sismologi di tutto il mondo stanno speculando su quale area del nostro pianeta potrebbe essere colpito.

Per esempio, gli scienziati Indiani pensano che l'enorme quantità di deformazione tettonica che si è accumulata potrebbe eventualmente produrre un terremoto di magnitudo 8 o magnitudo 9, e sono convinto che questo terremoto può venire in qualsiasi momento”...

Un processo di subduzione, simile a quella che ha causato il terremoto dell’Ecuador si verifica nella regione dell'Himalaya, dove la placca indiana penetra all'interno del territorio Cinese.

Questa spinta a nord ha causato la creazione di una enorme quantità di deformazione tettonica nella regione, e di conseguenza la rende particolarmente soggetta a terremoti.

Gli scienziati credono che ci sia così tanta energia immagazzinata nella zona che un terremoto di magnitudo superiore a 8 o anche 9, sarebbe necessario per il rilascio di essa. Questo terremoto può venire in qualsiasi momento.

Qui, negli Stati uniti, alcuni esperti sono profondamente preoccupati perché la costa occidentale è particolarmente vulnerabile. Uno di questi esperti è un ex USGS, il scienziato Jim Berkland.

Durante una recente intervista con Bobby Powell, Berkland, ha spiegato che il maggior numero di “megascosse” si svolge durante una luna nuova o una luna piena, e ha sottolineato che la Faglia di San Andreas e la Zona di Subduzione di Cascadia sono aree per le quali il comitato è particolarmente preoccupato in questo periodo...

Il “Big One” è imminente? Jim Berkland lancia un monito terribile per la Costa Occidentale degli Stati Uniti in seguito ai terribili terremoti in Ecuador e in Giappone, che hanno lasciato centinaia di morti, hanno svegliato i vulcani di tutto “l’Anello di Fuoco” del Pacifico , e hanno dato il kick-off per gli sciami di terremoti nelle Hawaii, in Arizona, e nel Parco Nazionale di Yellowstone.

“Diffidare della nuova e della luna piena”, ha detto Berkland in questa intervista esclusiva. Il “geologo maverick” ha detto che 20 degli ultimi 25 “megascosse” hanno avuto luogo presso le epoche della nuova e della luna piena, a causa di “maree equinoziali”, estrema forze gravitazionali dilatando e restringendo la terra, allorché le onde dell'oceano vanno su e giù.

Berkland ha detto che è particolarmente preoccupato per la Faglia di San Andreas nel Bacino di Los Angeles e la zona di subduzione di Cascadia lungo la costa dell'Oregon e lo Stato di Washington, dove un terremoto, atteso da tempo, sarebbe senza dubbio accompagnato da un enorme tsunami che potrebbe uccidere migliaia di persone e causare miliardi di dollari in danni alla proprietà.

Anche se recentemente ho scritto un importante articolo sulla vulnerabilità della zona di subduzione di Cascadia, vorrei che sia chiaro che non sto prevedendo che una catastrofe colpirà un determinato luogo in un determinato momento.

Ma quello che possiamo dire con certezza è che la crosta del nostro pianeta sta diventando sempre più instabile. Il nostro mondo è attualmente preso a pugni da parte di decine di terremoti di magnitudo 4.0 o maggiore, e mentre leggete questo articolo, un totale di 38 vulcani sono in eruzione in tutto il mondo.

Ed è interessante notare che nel 1906 ci sono stati grandi terremoti in Ecuador e in Giappone prima del terremoto storico di San Francisco.

Il 31 gennaio 1906 un enorme terremoto di magnitudo 8.8 ha colpito l'Equatore, ed è stato seguito da un terremoto di magnitudo 7.1 in Giappone il 17 Marzo.

Naturalmente, la maggior parte degli Americani hanno già sentito parlare del terremoto con una magnitudo 7.8 che ha colpito San Francisco il 18 aprile di quell’anno, ma la maggior parte delle persone non capisce che è venuto nel contesto di questi altri grandi terremoti.

Potremmo essere testimoni di un modello simile oggi?
In Matteo 24, Gesù ci ha avvertito che i terremoti in diversi luoghi sarebbero uno dei segni che il suo ritorno è vicino. Egli ha anche spiegato che il momento immediatamente precedente il suo ritorno sarebbe il momento peggiore nella storia dell'umanità.

Sarebbe possibile che stiamo entrando in quel periodo di tempo?

Non esitate a dirci cosa ne pensate postando un commento qui sotto...

endoftheamericandream.com/the-shaking-continues-the-most-dangerous-volcano-in-mexico-has-erupted-in-spectacular-fashion


Come commentare con Disqus?
Puoi usare un account Disqus. Clicca sul logo Disqus e segui le istruzioni.
Puoi commentare come ospite: clicca “I’d rather post as a guest” e segui le istruzioni.
Puoi usare il tuo account Google, Twitter o Facebook.
Per il momento, i commenti non sono moderati, finché si usa il buon senso e sono rispettate le leggi in vigore. Nota comunque che la moderazione può avvenire a posteriori.


Please check this page to read our privacy policy and our use of cookies
This website may use cookies to give you the very best experience. If you continue to visit it, you consent to this - but if you want, you can change your settings in the preferences of your web browser at any time.