BaruQ
Cibo per i Testimoni di Geova riflessivi
“‘Ma in quanto a te, tu continui a cercare grandi cose per te stesso. Non continuare a cercare. Poiché, ecco, io farò venire la calamità su ogni carne’, è l’espressione di Geova, ‘e certamente ti darò la tua anima come spoglia in tutti i luoghi nei quali andrai’”
Importante: Questo sito non pretende di possedere la verità. Il lettore dovrebbe essere in grado di usare discernimento, esaminando attentamente le Scritture per vedere se queste cose sono così. (Atti 17:11)
Per i nuovi visitatori
Prima di tutto, desidero darti il benvenuto e spero che troverai qui molti punti interessanti che ti guideranno sul tuo cammino spirituale. Mi sento costretto a rassicurarti: questo sito non è l'ennesimo sito che mira a denigrare la religione dei Testimoni di Geova. Sul web troverai molte pagine che dicono tutto e il suo opposto sull'organizzazione gestita dal Corpo Direttivo da Warwick, NY, Stati Uniti. Non è quello che si intende fare qui. Tuttavia, e non dobbiamo temere di dirlo, avendo puntato su una data, e non volendo demordere da essa per ragioni che possiamo capire, la Società si è imbattuta in un guazzabuglio di spiegazioni di profezie che girano intorno al 1914, costringendola a molte contorsioni per giustificare il suo attaccamento. Qui imparerai perché 1914 divenne una data fondamentale nella storia della Watchtower, e cosa ne è realmente dell’anno 607, anno che se suppone essere il punto di partenza dei tempi fissati delle nazioni, e al quale il Corpo Direttivo è arrivato, contro l’opinione di tutti gli studiosi riconosciuti, calcolando a ritroso dal 1914. Ma non è questo l’argomento principale di queste pagine. Avrai anche molte informazioni, grazie agli articoli di Perimeno, Robert King e altri collaboratori occasionali che rafforzeranno la tua fede nella Parola Divina. Infine, sappi che non sono un ex-testimone di Geova amareggiato, ma che conosco gli insegnamenti della Watchtower fin dagli anni sessanta. Non ho alcun rimprovero personale da fare all’organizzazione e posso solo incoraggiare tutti a seguire i consigli forniti nelle pubblicazioni per gestire la propria vita quando vengono tratti dalla Bibbia, l’unica opera che deve avere autorità nella nostra vita. Nella letteratura della Società non esiste mai un incoraggiamento a furto, criminalità, indecenza o qualsiasi altra cosa illegale o compromettente. Anche le accuse di estremismo fatte in alcune aree del mondo sembrano esagerate. Non si deve confondere l’obbedienza ai comandamenti di Dio e seguire le regole degli uomini. Ogni cristiano deve pensare per sé e con l’aiuto della Bibbia, rifiutandosi di andare oltre ciò che è scritto, col rischio di rendere la parola di Dio senza valore. (1 Corinti 4:6; Matteo 15:6) Gesù ha dato due comandamenti: ama il tuo Dio e ama il tuo prossimo. Tutto il resto è solo letteratura umana e un pesante carico sulle spalle delle pecore del Signore. – Matteo 11:28-30 Quello che viene detto qui non è la verità assoluta: solo la parola di Dio è verità. (Giovanni 17:17) Similmente, essere testimoni di Geova non ci autorizza a dire che siamo nella verità, che siamo nati nella verità o qualsiasi altra espressione di questo tipo. Se così fosse, la verità essendo per definizione immutabile, e poiché può esserci solo una verità, il Corpo Direttivo non avrebbe dovuto cambiare molte interpretazioni bibliche nel corso degli anni. Abbiamo mai letto nella Bibbia una dichiarazione di Geova, presentata come la verità attuale, poi alcuni libri dopo una correzione del punto di vista? Qualsiasi altra affermazione è nel migliore dei casi un errore di interpretazione, nel peggiore dei casi, una menzogna.
Quindi, e sarà la parola finale, non prendere per scontato tutto quello che viene detto qui. Apri la tua Bibbia e mostra discernimento. Ricorda i Bereani: ricevettero la parola con la massima premura di mente, esaminando attentamente le Scritture ogni giorno per vedere se queste cose stavano così. – Atti 17:11 Ti benedica il Signore Dio e suo figlio nel cui nome ogni ginocchio deve piegarsi, amen.
Qual è lo scopo di questo sito?
Anni fa, durante un congresso, l'oratore fece un discorso sul Re del Nord e il Re del Sud. Riaffermando la posizione della Società sul Re del Sud come essendo la doppia potenza mondiale angloamericana, ha osservato che dopo la caduta dell'impero sovietico, il re del Nord dovrà cambiare nuovamente la sua identità. Chi sarà il prossimo? Fedele alla Watchtower, aspettavo con pazienza una spiegazione da parte del Corpo Direttivo. Poi, un giorno nel 2013, divorato dalla curiosità, ho digitato in un motore di ricerca sul web l'espressione "Re del Nord". Ho trovato il libro di Robert King, "Geova stesso è divenuto re!" Era con avidità, ma anche con la paura di dispiacere Dio, che ho intrapreso la lettura di questo lavoro. Un nuovo orizzonte stava aprendosi davanti a me. Fino ad allora ero convinto che, oltre agli scritti della Società, non c'era nessuna verità. E lì ho visto che una persona, ex testimone di Geova, messa fuori per aver denunciato la collusione della Watchtower e dell'ONU, nonché l'istruzione del silenzio nei casi di pedofilia nelle congregazioni, sapeva tanto, se non di più dei dirigenti dell'Organizzazione. La prima cosa che volevo fare era condividere queste nuove informazioni acquisite; ho contattato Robert e gli ho chiesto il permesso di tradurre i suoi articoli in francese e in italiano. Allora naturalmente è venuto il desiderio di ampliare le lingue, prima in spagnolo, poi in portoghese. Ho iniziato a studiare queste due lingue, non al punto di sostenere una conversazione, ma abbastanza per produrre una traduzione che spero comprensibile. La mia sete di conoscenza mi ha portato a fare sempre più ricerche sulla rete e sono arrivato in siti diversi, come ad esempio e-jw.org e specialmente quello dell'umile Perimeno. Ho trovato bene mettere alcuni dei suoi articoli online. Poi ho conosciuto altri siti, altri persone che hanno diversi punti di vista da quelli a cui siamo abituati nell'Organizzazione. Alcuni mi hanno contattato per offrire i loro scritti. L'obiettivo qui non è quello di raccogliere nulla e tutto, e soprattutto non di "sputare veleno" addosso alla Società. Voglio dimostrare che non c'è solo la voce della Watchtower, che ci sono anche altri suoni di campane altrettanto interessanti. Lo scopo è soprattutto quello di incoraggiare alla riflessione, che ognuno può pensare per se stesso e non solo ripetere le frasi chiave dello studio della Torre di Guardia. Oppure, per riprendere le parole di Robert King, "non solo di annunciare i giudizi di Geova, come contenuta nella profezia, ma di preparare almeno un relativo numero di Testimoni di Geova per il giorno d’inciampo; per attutire il colpo - se questo è possibile - per rendere l'imprevisto previsto, con la speranza che tutti saranno in grado di cancellare gli ultimi ostacoli nella nostra corsa per la vita." Vi auguro un buon studio.
Informazioni sul copyright di questo sito
Domanda: Posso copiare uno o più articoli dal sito web Baruq e distribuirli liberamente su internet o su qualsiasi altro mezzo? È ragionevole porsi questa domanda. Oggi esiste una vera e propria battaglia tra i proprietari di copyright e i sostenitori di un internet gratuito e libero in cui informazioni, cultura e tutto il resto dovrebbe essere disponibili a tutti. In quanto alla mia posizione sulle informazione su questo sito web, eccola: Nel corso degli anni ho letto diverse volte la Bibbia, ho guardato attentamente gli inizi e le fini dei capitoli e dei libri, ho cercato nei testi originali in ebraico o in greco e non ho ancora trovato ancora la menzione da Geova dicendo che il copyright era riservato a lui. Non mi sembra che la diffusione della Sua Parola sia limitata solo in un certo numero di paesi. Non credo che in fondo alle tavolette dei Dieci Comandamenti, in molto piccolo, è stato scritto "copyright riservato a qualsiasi paese, compresa la Russia"! Geova ha scritto la Bibbia per il bene di tutti ed è nostro dovere diffondere i suoi scritti. L'ultimo comandamento che Gesù ha dato ai suoi apostoli è questo: Andate dunque e fate discepoli di persone di tutte le nazioni, battezzandole e insegnando loro ad osservare tutte le cose che vi ho comandato. Quindi, è ubbidire al comando di Gesù il fatto di impedire la diffusione dei suoi insegnamenti? Sarebbe una prova di amore impedire a chiunque di avere accesso alla conoscenza, anche se è una conoscenza limitata? Le traduzioni degli articoli su questo sito sono state fatte con il consenso dei loro autori, che approvano pienamente la loro diffusione; questa è una prova di amore per Dio e la sua Parola. L'atteggiamento di queste persone, che voglio ringraziare qui, è lo stesso di quello di Mosè quando Giosuè si lamentava che Eldad e Medad si comportavano come profeti nel campo. Mosè gli disse: “Provi gelosia per me? No, io vorrei che tutto il popolo di Geova fossero profeti, perché Geova porrebbe su di loro il suo spirito!” Se alcune persone si comportano in modo diverso, limitando la diffusione al proprio sito, è la loro responsabilità davanti a Dio. Ma con i miliardi di pagine sul web, come può qualcuno pensare che chiunque abbia sete di conoscenza arriverà sicuramente sulle sue pagine? Se qualcuno pensa di avere una conoscenza inedita del piano di Dio, non dovrebbe cercare di diffonderla quanto più possibile in modo che tutti possano trarre vantaggio da essa o che si svolga una discussione per vedere cosa ne è veramente di quella comprensione? Oppure, questo uomo non rischia di perdere di vista lo scopo principale dell'insegnamento del Signore concentrandosi sulle statistiche del suo sito e sul numero di visitatori? Quale importanza se uno viene a Dio per mezzo di Pietro, Paolo o Giacomo? Quello che conta non è che una pecora abbia trovato la strada verso l'ovile? Quindi, naturalmente, non esiste alcuna limitazione alla copia dei testi di questo sito. Se vuoi, puoi informarmi, è sempre un piacere, ma non è un obbligo, neanche lo è quello di mettere un link a baruq.uk. Ma se vuoi, puoi farlo, naturalmente. D'altra parte, posso autorizzare solo ciò che è mio. Le foto e le illustrazioni qui presenti non appartengono a me, ma sono state acquisite o rese disponibili senza autorizzazione alla diffusione al di fuori di questo sito e pertanto non posso autorizzare il loro uso. La maggior parte sono soggette al diritto d'autore e è con l'autorizzazione dei loro proprietari, o della loro agenzia o piattaforma web, che sono presenti in questo sito. Se desideri utilizzarle, devi contattare i beneficiari e negoziare con loro le condizioni di utilizzo. Se tu sei il proprietario di una delle illustrazioni che si trova qui e pensi che non posso utilizzarla, ti prego di contattarmi tramite il modulo di registrazione. Domanda: Posso contribuire finanziariamente per la manutenzione di questo sito? Non vedo un pulsante PayPal. E non lo troverai! A questa domanda, voglio dare la risposta di Charles T. Russell nel secondo numero del suo nuovo periodico: "La Torre di Guardia" ha, crediamo, GEOVA come suo sostenitore, e, stando così le cose, non chiederà né implorerà mai l’appoggio degli uomini. Quando Colui che dice: "Tutto l’oro e l’argento dei monti sono miei" smetterà di provvedere i fondi necessari, capiremo che è tempo di sospenderne la pubblicazione. – w agosto 1879, pagina 2 Ho un lavoro che mi dà abbastanza per vivere senza, tuttavia, portarmi ricchezza. Ma non devo lamentarmi. Mi rimetto a Geova per la perennizzazione di questo sito in rete. Se le cose dovessero risultare in modo che non potrei più sopportare i costi, capirò che è giunto il momento di sospenderne la pubblicazione. Certo, sarà a malincuore, ma mi considero uno strumento temporaneo nelle mani di Dio e mi sottopongo alla sua volontà. Forse mi darà un altro privilegio di servizio? Lui solo sa. Tutto quello che vi chiedo sono le vostre preghiere affinché possa avere la forza e la salute per continuare il mio lavoro. E forse anche un feedback sulla qualità della traduzione nella tua lingua, in modo che il suono della verità sia il più chiaro possibile. E se parli un'altra lingua e vuoi che apparisca qui, allora contattami e potremmo considerare una collaborazione. Poi, se vuoi davvero soddisfare Geova con i tuoi oggetti di valore, guarda intorno a te, c'è sicuramente una persona che ha bisogno del tuo aiuto: questo vicino disoccupato da mesi con un neonato, questa anziana signora che ha difficoltà per andare a fare il suo shopping, o quel fratello umile che si vergogna di parlare delle sue difficoltà; forse un cestino guarnito discretamente davanti alla sua porta, senza alcuna menzione dell'autore del gesto, gli permetterà di mangiare a sazietà per alcuni giorni. (Matteo 6:3) Vorrei solo finire con quel piccolo pensiero, tornando alla dichiarazione di Russell sopra: Quando Colui che dice: "Tutto l’oro e l’argento dei monti sono miei" smetterà di provvedere i fondi necessari, capiremo che è tempo di sospenderne la pubblicazione. Dal gennaio 2018, la pubblicazione della Torre di Guardia è ridotta al minimo minimo (tre uscite all'anno). Dobbiamo trarre una conclusione?
Lettura consigliata
Perimeno
Il punto di vista di Dio sulla dedicazione
girl-praying-hands-eyelashes-41942
Qual è il punto di vista di Dio sulla dedicazione? Il fatto è che Geova Dio non ha, in realtà, detto nulla sulla questione! La sua Parola, la Bibbia, non insegna la necessità di dedicarci a lui per ottenere la salvezza. Dal momento che Dio è silenzioso sul tema, gli uomini si sono sentiti liberi di dare la loro propria definizione della dedicazione. Per questo motivo ritengo necessario citare ampiamente dalle pubblicazioni della Società e poi confrontarle con quello che le Scritture dicono veramente. Il grassetto o il corsivo nelle molte citazioni è mio per evidenziare o sottolineare il punto particolare studiato.
(proseguire)
Acalia & Marta
Parabole per i nostri giorni (prima parte)
Carl-Bloch-Sermon-on-the-Mount
Cos'hanno da dirci le parabole di Gesù? Hanno relazione coi nostri giorni? Per prima cosa dobbiamo identificarle e comprendere quali di esse hanno un risvolto profetico. Per fare un esempio contrario, la parabola del figlio prodigo contiene un grandissimo insegnamento per noi ma non è profetica, non annuncia nessun avvenimento! Come facciamo dunque a distinguere i tipi di parabole? Come al solito, è molto semplice: ci atterremo a ciò che disse Gesù Cristo stesso, senza aggiungere né togliere. Limiteremo le interpretazioni ai soli elementi che si possono evincere direttamente dai racconti o da altri particolari scritti e attinenti. Per il resto ci accontenteremo volentieri della risposta del Signore: "Non sta a voi acquistar conoscenza dei tempi o delle stagioni che il Padre ha posto nella propria autorità”. – Atti 1:7
(proseguire)
Registrazione
Iscriviti per essere avvisato quando nuovi articoli vengono pubblicati. Se non vuoi dare il tuo indirizzo e-mail, è possibile utilizzare un servizio di posta elettronica temporanea di tipo YopMail o creare un indirizzo Gmail riservato per la posta in arrivo da Baruq.
Cliccando sul tasto invia si dichiara di acconsentire al trattamento dei dati personali come da articolo 10 della legge n.675/96 sulla tutela dei dati personali.


Leggi ogni giorno la Bibbia!
Bible Study - by courtesy of pixabay.com
Visita leggi.la.bibbia.baruq.uk
inizio pagina
Come commentare con Disqus?
Puoi usare un account Disqus. Clicca sul logo Disqus e segui le istruzioni.
Puoi commentare come ospite: clicca “I’d rather post as a guest” e segui le istruzioni.
Puoi usare il tuo account Google, Twitter o Facebook.
Per il momento, i commenti non sono moderati, finché si usa il buon senso e sono rispettate le leggi in vigore. Nota comunque che la moderazione può avvenire a posteriori.
This website may use cookies to give you the very best experience. If you continue to visit it, you consent to this - but if you want, you can change your settings in the preferences of your web browser at any time. Please check this page to read our privacy policy and our use of cookies
inizio pagina